sabato 4 giugno 2011

Roller Blades.

E dunque...ci sono novità.
Ma siccome mi pare un pò scontatino raccontarvelo da subito, la prendo larga e vi faccio un piccolo preambolino.
Innanzitutto, Giovedì 2 c'è stata la Festa di Quartiere alle Cascine dove si presentavano e si potevano tentare differenti discipline per lo più sportive, delle quali posterò delle foto presto, essendo arrivata di pomeriggio credo di essermi persa un pò di cosucce ma le ho seguite tramite Controradio, in diretta dove già mi ero incuriosita per una attività in particolare. Volevo provarla, questa attivittività ma non essendo presente un istruttore libero mi son limitata a prender un pò di informazioni e ritornar lì al più presto. In linea generale è stato carino ma son rimasta affascinata dalla scherma rinascimentale e dalle esibizioni circensi (ovviamente stanche visto che se ne stavano lassù tutto il giorno) di ragazze su quelle lunghe strisce di stoffa, non so come si chiami...Ho assistito ad esibizioni di Tai Chi con strumenti (spade) di Kung Fu ed anche di Tai Boxe o Kick Boxing che però mi ha annoiato quasi subito. Son rimasta lì a gironzolare per un paio di ore poi son tornata a casa.
Probabilmente ieri ho mangiato male e qualcosa non era buono, se a questo aggiungiamo che verso le 2/2,30 un idiota O in via del porcellana O in via del palazzuolo ha deciso che siccome lui/lei non riescono a dormire dovevano necessariamente non far dormire anche la sottoscritta che si era alzata per impellenze fisiologiche, la cosa è andata avanti con una tv a tutto volume finestre aperte (le sue) e le mie chiuse che non impedivano ai miei nervi si subire. A questo aggiungete un fastidio allo stomaco ed avete un idea. Avendo questo piano in mente da qualche giorno mi volevo alzare di buon ora e mi alzo tra le nove e mezza e le dieci...completamente rintronata, bisognosa solo di dormire e strascicante i piedi. Insomma, in linea generale non sto bene! Cerco di fare una colazione leggera ma ciondolo ed ho voglia di uscire come di andare ad ammazzarmi!
Rimugino e mi piazzo davanti alla tv poi accendo il pc anche se la connessione va e viene (e continua così tutt'ora) e man mano che le ore passano mi sento della febbre...Alla fine giungono le 11, 30 circa e cerco tra le medicine per la febbre (e lo so che non dovrei) e mi prendo un'aspirina e poco dopo anche un altra -come da istruzioni- sistemo il mio zainetto estivo e mi avvio con decisone. Fa caldo e sono le 12, 17!
Dove vado? A Le Pavoniere dove c'è la sede del Roller Club Firenze! Sissignori/e ho tutta l'intenzione di prender lezioni di pattinaggio!! Prima lezione con Doris alle ore 13.
Fa caldo data l'ora meridiana ma procedo e man mano che procedo mi sneto meglio un pò l'aspirina un pò -spero- la camminata sotto il sole. Arrivo in loco ed attendo.
 Allora, era con Doris che avevo parlato alla Festa di Quartiere ed è con lei che ho parlato al cellulare per l'appuntamento Venerdì. Quindi percorrendo il sentiero che drittodritto porta a Le Pavoniere la incontro mentre dà lezione a dei bambini.

Giunta in sede mi presento, sottoscrivo per la tessera e la lezione inclusi i pattini (totale 21 €) e mi danno i Roller Blade che goffamente infilo ma non so chiudere...poi ci penserà questo signore un pò attempato ma simpatico. Infine arriva Doris e sono l'unica della lezione. Mi fa alzare e siega la postura che è importante se non si voglion batter boccate, culate o troncarsi i polsi, così da non esser del tutto in balìa delle rotelle malefiche.
La lezione odierma constava in questo: uscire dalla sede ed avviarsi verso un lato della strada da cui ero giunta, la parte coperta di terra che fa si di rallentare le rotelle, il tutto sorretta da Doris che spiegava anche come reggersi meglio a lei, dopo di che abbiamo iniziato dei piccoli esercizi di flessioni in piedi e di postura da fermi e successivamente un esercizio da fare in movimento per abituarsi a muoversi sui pattini e imparare a non cadere in avanti quando le rotelle vanno per i fatti loro. A parte una culata laterale poco prima di giungere allo sterrato non sono caduta una volta, e me la sono cavata bene. Bisogna dire che Doris è brava e paziente e ti mette a tuo agio ed è amata dai bambini infatti un paio son rimasti con noi e si chiaccherava del più e del meno...
Ovviamente non basta una lezione e ne ho prenotata un altra per Martedì dalle 18 e le 19 penso che stavolta ci sarà gente ed un pò mi preoccupa...ma vorrei arrivare il più possibile vicino all'autosufficienza e cercare di prenotare i pattini finchè non ne troverò a poco, magari di seconda mano a meno che quelli vecchi di Gianmichele mi stiano che in tal caso me li dà.
Sono tornata a casa con le gambe quasi di legno e poco dopo mi è tornata la febbre ma soddisfatta e contenta...
Ah! L'idea me l'ha data Federica Manfredi che non solo è una bravissima disegnatrice ma anche una appassionata di roller blades anche su rampa, si esibisce coi Pattinatori del Pincio -se non erro- nel parco romano omonimo.

Ah! Dimenticavo c'era anche il Muzzi con figliolo.




Ma al mattino mi dicevano si aggirava il Monni!!

2 commenti:

  1. tieni proprio la passione della scrittura, vero?

    RispondiElimina
  2. Se si tratta di scrivere puttanate non mi batte nessuno!!! ^^

    RispondiElimina

I commenti anonimi NON sono i benvenuti e saranno cancellati.